Da Rende nasce il progetto Quarantena d'Artista (il video)

 

Il progetto Quarantena d’Artista #openyourmind, ideato da Roberto Sottile, Luigi Le Piane e Mariateresa Buccieri, racconta in un docu-video d’arte di quaranta minuti, un minuto di creatività di quaranta artisti, che da Rende a Londra a Roma passando per Milano, Caltanissetta, Alberobello, Torino, Reggio Calabria, e altre città dal nord al sud dell’Italia hanno condiviso all’interno del loro studio di lavoro, della loro abitazione o città un frammento della loro arte e creatività. Un tempo quello che stiamo tutti vivendo distanti l’uno dall’altro, ma uniti attraverso l’arte perché la cultura non si ferma e corre velocissima grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie e dell’interazione social.  Il progetto rientra nelle attività promosse dall’Amministrazione Comunale di Rende, dall’Assessorato alla Cultura, ricerca ed Università e dal Museo del Presente ed è pubblicato sul canale Youtube dell'assessorato alla cultura della città di Rende.

Anche la nostra città – ha affermato l’assessora Marta Petrusewicz - giocoforza “silente” - tra musei serrati, cinema e teatri chiusi, mostre rimandate – sperimenta in questo periodo modalità alternative di fruizione della cultura. In attesa di poter riaprire le porte agli artisti,  Roberto Sottile, Luigi Le Piane e Mariateresa Buccieri, li hanno invitati a uno straordinario consesso virtuale, la “Quarantena d’Artista”. I quaranta artisti che si mostrano e si raccontano - un minuto ciascuno/a - nel docu-video d’arte fanno già parte di una rete; rete costruita da Sottile, Le Piane e Buccieri negli anni di lavoro al Museo del Presente di Rende, tramite soprattutto l’annuale mostra-evento internazionale “Geni Comuni”.

 “Quarantena d’Artista – come ci spiegano gli ideatori del progetto – è un docu-video d’arte dove ogni minuto non insegue il minuto successivo né tanto meno è inseguito da quello precedente. È la storia di quaranta espressioni creative che si intrecciano in questo racconto che non ha inizio né fine, perché le espressioni della cultura appartengono a tutti e parlano un linguaggio universale. Nel progetto – continuano Roberto Sottile, Luigi Le Piane e Mariateresa Buccieri, il numero 40 non é casuale ma richiama questo tempo di attesa condiviso in “Quarantena”, questa espressione così antica ma ormai diventata di tendenza.

Un progetto - continua Roberto Sottile, critico d’arte e responsabile artistico del Museo del Presente, concepito insieme a Luigi Le Piane e Mariateresa Buccieri, perché da subito abbiamo avuto l’esigenza di continuare a produrre contenuti da offrire al pubblico del Museo del Presente e non solo. Un modo per far sentire la nostra voce, per dare spazio alla creatività che non va mai in quarantena.”

 

Please reload

In primo piano

Riparti Calabria con forza ed entusiasmo (di Jole Santelli)

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

© 2015 By GBProduction Photography