Max Casacci a La Primavera del Cinema Italiano (DJ set, via Adige) (10 Dic 2016)

 

Venerdì 9 dicembre esordirà, a Cosenza, la IX edizione del Festival “La Primavera del Cinema Italiano- Premio Federico II” ideata dal direttore artistico Alessandro Russo e promossa dall’associazione culturale Le Pleiadi. In scaletta, da venerdì 9 dicembre una lunga maratona di proiezioni di film e incontri con i protagonisti del nuovo cinema italiano.Dal 9 al 17 dicembre, attori e registi di fama nazionale e internazionale popoleranno le nove giornate, tra proiezioni di film, incontri- dibattiti, mostre, concerti ed eventi glamour. Una full immersion nelle nuove tendenze del grande schermo.Il primo grande evento in programma, sabato 10 dicembre, alle ore 23, in via Adige il DJ Set di Max Casacci from Subsonica. Nella storica via del Cinema Citrigno, cuore della Primavera del Cinema Italiano, un grande momento musicale e carico di glamour con prestigiosi ospiti a sorpresa. Il fondatore dei Subsonica si tufferà in un futuristico Dj Set. Casacci è produttore, compositore e autore della maggior parte dei testi dei Subsonica, produttore musicale, tecnico del suono e direttore del Traffic Torino Free Festival.Cosenza sarà lo scenario di una kermesse che si distingue per la sua originalità nel panorama nazionale: un festival con su due comode scarpe da tennis! L’inconfondibile logo che lancia un evento fuori dagli schemi e che promuove i nuovi talenti del cinema italiano, questa volta sotto il sole del Sud. Ad ideare la manifestazione l’Associazione culturale “Le Pleiadi”, il suo Presidente, Giuseppe Citrigno e il direttore artistico, Alessandro Russo. Lunedì 5 dicembre, alle ore 16.30, negli spazi di Confindustria Cosenza si svolgerà la conferenza stampa di presentazione della Kermesse. Ad illustrare il programma della IX edizione il direttore artistico Alessandro Russo e il Patron dell’evento Giuseppe Citrigno. Le sei pellicole in concorso, proiettate al SuperCinema Modernissimo e al Cinema San Nicola, sono tra le novità più interessanti del panorama nazionale.“Fuocoammare” di G. Rosi; “Lo chiamavano Jeeg Robot” di G. Mainetti; “Un Paese quasi perfetto” di M. Gaudioso; “Perfetti Sconosciuti” di P. Genovese, “Veloce come il vento” M. Rovere, “Gli ultimi saranno gli ultimi” di M. Bruno.Circa trenta film in programmazione, nelle giornate del festival, articolate nelle sezioni: Primavera off; Primavera under; Backstage; Set Calabria; Set Italiani; Il giardino dei talenti e Una finestra sull’Europa“. Le novità dell’edizione 2016 non si fermano qui! – promettono il presidente dell’associazione “Le Pleiadi” Giuseppe Citrigno e il direttore artistico de “La Primavera del Cinema Italiano”, Alessandro Russo – Grandi ospiti e special guest impreziosiranno la kermesse. Sorprese che prevediamo graditissime al pubblico”.

Please reload

In primo piano

Riparti Calabria con forza ed entusiasmo (di Jole Santelli)

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

© 2015 By GBProduction Photography