Smaila per l'ultima notte della storia dell'Akropolis (5 Gen 2016)

 

(Le pillole di Romanelli) Nella notte dei veglioni non potevamo non sottolineare il veglione che sa tanto di appuntamento storico. Storico per i nostalgici, ma anche storico per i tanti giovani che in questi anni sono riusciti a conoscere il nome dell'Akropolis. Un nome raccontato dal papà alla moda, da uno zio magari ancora non sposato, da una mamma che con gli occhi sognanti ricorda quelle notti. Bene, questa sera è' l'ultima sera per questa discoteca che ha unito più generazioni, la discoteca di una città che negli appuntamenti più mondani non ha mai disertato. Akropolis in questi anni ha significato: musica, amori nati, coppie scoppiate, vita. Perché in quelle mura si sono capovolte situazioni di quiete serena, ma si sono avverati anche sogni inimmaginabili. Questa è l'ultima notte. Poi si chiude. La decisione questa volta è secca da parte di un Walter Ruffolo che vuole solo dire: grazie a tutti. E lo dirà questa notte al microfono, ma sarà anticipato da quel  Umberto Smaila che ne sa qualcosa di locali, di gente e di vita. Qui Akropolis, ultima notte. La storia termina qui, ma è' "stata una bella storia". Parola di pr e di tutti quei dj che si ritroveranno per dare il loro saluto a quel locale dove suonare è' stato sempre " un grande onore e una grandissima gioia". Pronti? Pronto? La notte dell'Akropolis è' servita. Metti la tua firma sul diario della storia.
 

Please reload

In primo piano

Riparti Calabria con forza ed entusiasmo (di Jole Santelli)

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

© 2015 By GBProduction Photography